#Sharing – Orizzonti in verticale

Ciao a tutti,

sono Stephen, sono un ragazzo ghanese, e voglio raccontare la giornata che abbiamo trascorso ieri in palestra.

Ieri, 31 luglio, abbiamo provato per la prima volta l’ebbrezza dell’arrampicata sportiva. Ci è stata data questa possibilità e non ci siam lasciati sfuggire l’occasione.

Ieri siamo andati, qui a Torino, in una palestra per praticare esercizi di arrampicata sportiva. L’istruttore di arrampicata ha fatto una breve spiegazione, dicendo di seguire i differenti percorsi, chiamate “vie”. Queste “vie”, erano di diverso colore, grigio e bianco: livello facile, verde, rosso e giallo: livello intermedio, infine colore blu e nero: livello difficile. Io ho fatto un percorso facile. Poi, ci siamo spostati al primo piano della palestra e ho fatto un percorso giallo. Tra i diversi percorsi ne ho fatto uno dove si raggiungeva la parte superiore e si scendeva dalla parte opposta, ho raggiunto un’altezza di 4,5 metri. Mi è piaciuta molto questa attività perché questo sport permette di fare esercizi con tante parti del corpo: mani, polsi, braccia, petto, schiena, gambe e piedi. Questo sport non è utile solamente per il fisico, ma anche per l’autostima.

Sono molto contento e spero di poterlo fare un’altra volta.

Ciao a tutti

Grazie mille per aver letto l’articolo

Stephen (nome ghanese: Kwabena)

BoulderBar

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *